ECONOMIA

Mercato aperto

Anno

2020

Dove

Mercato dell’ortofrutta di Piazza della Repubblica

Partner

Eco dalle Città – Progetto Ecomori, Associazione Arteria

Richiedi informazioni

Porta Palazzo al tempo del Covid

Punto di riferimento dell’intera città e motore del quartiere, il mercato scoperto dell’ortofrutta di Porta Palazzo è stato costretto a sospendere la propria attività nel mese di marzo 2020 a causa dell’emergenza Covid-19.

Come stabilito da Decreto Regionale, dal 23 marzo 2020 tutti i mercati cittadini hanno infatti sospeso le proprie attività, per riprenderle solo una volta introdotte misure di sicurezza, distanziamento e controllo degli accessi.

Se per i mercati rionali della città la riapertura è avvenuta in pochi giorni, per il mercato di Porta Palazzo è stato necessario un faticoso lavoro di concertazione.

Accogliendo l’invito dell’associazione Eco dalle Città, la Fondazione – in quel momento ancora in via di costituzione – si è attivata per offrire un sostegno concreto, ponendosi al fianco delle operatrici e degli operatori del mercato per promuovere e facilitare una sua riapertura in sicurezza. 

Il mercato di Porta Palazzo, con la sua offerta di prodotti freschi a prezzi contenuti, costituiva infatti un servizio essenziale per la città, soprattutto in un momento di significativa contrazione economica sia per i consumatori sia per centinaia di commercianti.

CONDIVIDI

Insieme ai commercianti è stato elaborato e concordato con il Comune un progetto di messa in sicurezza, con la delimitazione dell’area e la riorganizzazione dei banchi. Inoltre, insieme a Eco dalle Città e all’associazione Arteria è stato messo in piedi un servizio di controllo degli accessi e gestione dei flussi, impegnando ragazze e ragazzi che con l’emergenza COVID-19 avevano subito l’azzeramento improvviso e imprevisto delle proprie entrate e che non potevano beneficiare di altre forme di sostegno economico. 

Grazie a queste misure, finalmente il 4 maggio 2020 il mercato dell’ortofrutta ha potuto riprendere la propria attività, con un sistema di controllo volto a garantire la massima sicurezza per clienti e commercianti.

La Fondazione ha sostenuto una quota pari a un terzo del costo dei contratti di lavoro per gli operatori della sorveglianza e ha curato la formazione delle/dei giovani assunti dall’associazione Eco dalle Città. Inoltre ha coinvolto nel progetto le Farmacie di Piazza della Repubblica, che hanno fornito gratuitamente le mascherine e i dispositivi di protezione necessari per gli operatori.

Il progetto ha avuto una durata di due mesi, dopo i quali – con l’attenuarsi della fase più critica dell’emergenza – fortunatamente il mercato ha potuto riprendere la propria normale attività.

Dove

Scrivici per maggiori informazioni

OBODO – Opificio Borgo Dora | Inaugurazione HUB della Creatività di Torino Creativa

In occasione dell’inaugurazione dell’HUB della Creatività al Cortile del Maglio

Ciclo di incontri “Una casa per tutt* – Porta Palazzo, Aurora, Barriera: una frontiera nella Torino del XXI secolo”

La questione dell’abitare – come garantire una casa dignitosa a tutte e tutti? –

Tonite: approvato il progetto “Usanze Pellegrine” della Fondazione

Con il progetto finanziato dal bando Tonite continua il percorso di restituzione alla comunità del Giardino Pe

Il Giardino del Balon alla Biennale di Venezia

Grazie al progetto Endless Forms Most Beautiful, i due video che raccontano il percorso di restituzione del gia

Giardino del Balon | 📷 © Michele D'Ottavio

Puliamo il Giardino del Balon e consegnamo le ricompense del crowdfunding

Domenica 23 maggio 2021 dalle 10:00 alle 18:00 al Giardino del Balon Giardino